Sei in » Cronaca
15/09/2017 | 11:41

I Carabinieri della stazione di Galatone hanno proceduto all'arresto cautelare di una coppia di 35enni accusati di aver minacciato e picchiato l'anziano padre di lui a seguito di continue richieste di denaro. I fatti risalgono a periodo maggio-luglio di quest'anno.


Altro caso di violenza contro anziani


Galatone. Tre mesi da incubo per un anziano di Galatone, finito nella morsa del figlio e della sua compagna. È la vicenda, l’ennesima, che parla di minacce e violenze, perpetrate tra le mura domestiche. La triste storia è stata scoperta dai Carabinieri della stazione di Galatone, i quali hanno appurato come Davide Della Grottaglie e Milena Colopi, entrambi 35enni, da maggio fino a luglio di quest'anno hanno posto in essere svariate condotte violente nei confronti del padre di lui, pretendendo denaro.
 
Si partiva con le minacce e, quando l’anziano si rifiutava di mettere mano al portafoglio, la coppia passava alle maniere forti: calci e pugni fino a provocare lesioni, tumefazioni e lividi al volto.
 
Dopo mesi di sofferenze, sono intervenuti i militari dell’Arma: nei loro confronti, infatti, è sopraggiunta una ordinanza di custodia cautelare per i reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia.
 
Raggiunti dai Carabinieri, i due classe 1982 sono stati ammanettati e catturati: al termine delle formalità di rito, inevitabile per loro il trasferimento presso l’istituto penitenziario di “Borgo San Nicola” di Lecce.
 
A margine di questa operazione, i militari della Compagnia dei Carabinieri di Gallipoli hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di Antonio Calvi, classe ‘73, gallipolino e già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo è stato raggiunto dal provvedimento coercitivo emesso dal Tribunale di Como per i reati di falsità materiale commessa dal privato e fallimento fraudolento commessi in Lombardia nel mese di novembre del 2009. Anche per lui è stato disposto il trasferimento nel carcere di Lecce, dove dovrà scontare una pena di 5 anni e 5 mesi di reclusione.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |