Sei in » Politica
26/06/2017 | 00:04

Il sindaco uscente Livio Nisi non è riuscito nell'impresa: gli elettori hanno confermato il risultato del primo turno scegliendo di consegnare la fascia tricolore a Flavio Filoni che si è imposto sul suo competitor.


Flavio Filoni


Galatone. Il sindaco uscente Livio Nisi non è riuscito nell’impresa. Flavio Filoni si è imposto sul suo avversario, diventando il nuovo sindaco di Galatone. Il distacco si è fatto incolmabile man mano che le schede blu venivano scrutinate.
  
Anche a Galatone come negli altri comuni chiamati al ‘ballottaggio’ i due avversari hanno deciso di affrontare le settimane prima del ballottaggio senza apparentamenti. Flavio Filoni e Livio Nisi si sono contesi la fascia tricolore, sapendo di giocarsi la partita all’ultimo voto.
  
Il sindaco uscente ha dovuto fare i conti con un risultato forse inaspettato, ma chiuso il primo turno, con 3.111 preferenze, il candidato sostenuto da una coalizione di centrodestra ha provato a riguadagnare terreno nei confronti di Filoni che, sostenuto da una coalizione ‘allargata’ di centrosinistra, era stato promosso al secondo turno con 4.152 consensi.
  
Certo è che, fin dalle primissime schede scrutinate, è stato chiaro come la cittadina che supera di poco i 15mila abitanti, fosse indecisa tra questi due nomi (e programmi). Filoni e Nisi, infatti, hanno preso le distanze dagli altri pretendenti al titolo di primo cittadino. In sette, infatti, si erano presentati all’appuntamento dell’11 giugno, ma Giovanni Alemanno, Sebastiano Zenobini, l’ex vicesindaco Claudio Botrugno, e il ‘vecchio’ sindaco, Franco Miceli che per due volte ha guidato Galatone si sono fermati tutti sotto la soglia del 10%.
  
Non era un risultato scontato, anzi. La battaglia elettorale ha appassionato fino all’ultimo secondo, ma il ribaltone non c’è stato. 




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |